fbpx

L’afasia di Bruce Willis e il senso del tempo

Bruce Willis che perde la possibilità di recitare a 67 anni mi fa pensare a tutte quelle persone che nel pieno delle loro forze e delle loro capacità non agiscono, non si giocano la vita, il tempo, le energie, sempre in attesa di tempi migliori, in attesa che le condizioni esterne cambino o che qualcuno si prenda la responsabilità al loro posto.

Penso a quanti personaggi lui avrebbe ancora voluto ancora interpretare.

A quanto, forse, oggi può solo benedire tutte le volte in cui ha detto sì a una sfida, a un nuovo film, a ogni volta che non ha avuto paura di desiderare.

Spesso ci comportiamo come se il tempo che abbiamo a disposizione sia eterno.

Non è così.

Spesso quello che non fai oggi non potrai farlo domani.

Cosa scegli di fare oggi, proprio ora, è determinante. 

Così come è determinante con chi scegli di parlare, di collaborare, persino di prendere un caffè.

Le azioni che compi e le persone con cui ti giochi la vita fanno la tua differenza.

Ma soprattutto, quello che desideri condiziona il tuo futuro, che è l’unica cosa che puoi cambiare.

Manuela Toto

SCOPRI LA MIA COMMUNITY SOULAB https://manuelatoto.it/soulab/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *